Ucraina. 11 marzo, 16° giorno di guerra.

  • L’Ucraina chiede al Messico di unirsi alle sanzioni contro la Russia.
  • L’Ucraina ritira le truppe da 5 missioni di pace delle Nazioni Unite.
  • Russia e Ucraina non sono d’accordo a garantire la sicurezza nucleare.
  • Almeno 34 civili uccisi nelle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Lugansk.
  • La Russia convoca il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per affrontare quelle che definiscono “le attività militari biologiche degli Stati Uniti nel territorio dell’Ucraina”, a causa dei sospetti sui programmi biologici USA-Ucraina.
  • Zelensky afferma di aver evacuato 40.000 persone dalle città ucraine.
  • Facebook consentirà temporaneamente i post che incitano alla violenza contro i russi e alla morte di Putin.
  • L’Ucraina afferma di aver guadagnato il suo ingresso nell’Unione Europea.
  • Bruxelles chiede alla Russia di porre fine agli attacchi contro i minori in guerra.
  • La Russia afferma che l’attentato all’ospedale in Ucraina è stato un “montaggio”.
  • Putin indica che la Russia sarà in grado di resistere alle sanzioni occidentali. Più di 200 persone arrestate in Russia per aver protestato.
  • La Slovacchia propone che l’Ucraina aderisca all’Unione europea entro cinque anni.
  • Gli Stati Uniti registrano un nuovo record di inflazione a febbraio del 7,9%.
  • La Croce Rossa stima che 18 milioni di ucraini abbiano bisogno di aiuti umanitari.
  • Il gruppo Goldman Sachs, leader negli investimenti internazionali, lascia la Russia.
  • L’ex cancelliere tedesco Schröder ha incontrato Putin a Mosca.
  • Gli Stati Uniti metteranno fine al contratto con il cliente favorevole alla Russia.
  • L’Egitto vieta l’esportazione di cereali per tre mesi per garantire l’approvvigionamento interno.
  • La Francia prevede fino a 100.000 rifugiati.
  • L’Unione Europea ritira i vantaggi tariffari dalla Russia.
  • Kamala Harris, vicepresidente degli Stati Uniti, indica che la NATO è più forte e la Russia è più debole.
  • TUI, il più grande tour operator del mondo, chiude le relazioni con la Russia.
  • La Lituania acquista missili dagli Stati Uniti.
  • La guerra continua e le economie in tutto il mondo soffrono.

A cura di: Adm. Antonio Ariel, Zavala Zepeda