Abbiamo scelto di iniziare il nuovo anno di Chai&Life News, giornale della vita e per la vita, osservando il valore che le viene dato in diversi contesti: innanzitutto la testimonianza di una ragazza, che in maniera toccante, cerca di sfatare alcuni falsi miti sull’aborto e sulla sua mancanza di conseguenze; l’articolo successivo, parla della RU486 e spiega perfettamente che le conseguenze ci sono, eccome. Si ricorda poi come sia importante, per l’intera società, la nascita di ogni bambino, a cui non venga negata la vita. Viene quindi posta una domanda fondamentale: preferiamo la vita o la morte? L’associazione che si racconta nelle pagine seguenti, preferisce decisamente la vita e ci spiega il perché. Dopo, si fa una comparazione tra le diverse normative sull’aborto in alcuni paesi del mondo; e si mette in evidenza il movimento popolare che si crea intorno alla sua difesa, piuttosto che alla salvaguardia della vita.

  • “Io, in cosa credo?” di Marco Scano
  • Testimonianza e commento dello psicologo di Manuela Deidda
  • “Aborto farmacologico: pillola RU486” di Germana Biagioni
  • “I bambini ci salveranno (se li faremo nascere…)” seconda parte di Paolo Masile
  • “La sfida della vita” di Raul Vinokur
  • “La ‘casa delle mamme’” di Maria Rita Marongiu
  • “Lotta all’aborto nel mondo” di Gian Maria Comolli